IMPORTANTE: Nonostante il nostro continuo impegno e i nostri sforzi, alcuni dei nostri prodotti potrebbero non essere disponibili causa emergenza COVID-19.

You have reached the website

Quali sono i principali produttori di caffè?

Donna coglie semi da una pianta di caffè

Da noi probabilmente arrivò tramite l’impero Ottomano, difficile quindi stabilire esattamente quale sia il paese di origine. Quello che è certo è che la coffea, pianta appartenente alla famiglia delle Rubiacee, è pianta originaria dell’Etiopia ma oggi è diffusa in molti altri paesi dove trova un clima tropicale.

I paesi produttori di caffè

Oggi l’elenco dei paesi produttori di caffè è disponibile sul sito dell’International Coffee Organization (ICO), istituzione fondata a Londra nel 1963 in collaborazione con l’ONU con lo scopo di migliorare la cooperazione tra paesi produttori, distributori e consumatori di caffè. Tra i principali produttori ci sono Brasile, Vietnam, India, Perù, Guatemala, Honduras, Ecuador, Colombia e, ovviamente, Etiopia.

Varietà di caffè e paesi produttori

Esistono più di 100 specie di Coffea in tutto il mondo; oggi quelle più coltivate sono:

  • - l’arabica, varietà pregiata che costituisce i ¾ del caffè mondiale dal gusto intenso;
  • - la robusta, dal gusto forte e amaro ricca di caffeina che copra praticamente il restante quarto di mercato;
  • - liberica, varietà proveniente dalla Liberia e considerata inferiore rispetto alle precedenti nonostante sia molto aromatica.

A volte lo stesso paese può produrre sia la qualità robusta che arabica: tutto dipende dal clima, dall’altitudine e dalle caratteristiche del terreno.

I paesi produttori di caffè qualità arabica

Il principale produttore di qualità arabica è il Brasile, che grazie ai suoi altipiani presenta il clima perfetto per la pianta, con periodi di pioggia alternati a siccità.
Anche il Guatemala, con le sue zone montuose produce una qualità particolare di arabica, caratterizzata da un aroma al cioccolato e profumo speziato.
In Honduras cresce l’arabica naturale dal gusto leggermente acido, mentre il clima della Colombia favorisce la raccolta di questa specie di caffè durante tutto l’arco dell’anno.
Specie arabica anche in Perù, dove la pianta trova il microclima ideale per un caffè dolce, aromatico e di qualità.
Il clima tropicale africano favorisce le coltivazioni del caffè e a produrre arabica sono l’Angola, Burundi e Camerun.
L’Etiopia merita un capitolo a parte come paese produttore di caffè. Qui si produce la Coffea Arabica e la pianta cresce praticamente in maniera spontanea grazie al clima e al terreno favorevoli a questo tipo di coltivazione.

I paesi produttori di qualità robusta

Il primo produttore al mondo di caffè robusta è il Vietnam: qui si produce una varietà dal retrogusto particolarmente dolce e dalla corposità decisa.
Una tra le migliori qualità di Robusta viene prodotta in India: qui la varietà offre un caffè deciso e corposo con note di cioccolato.
In Africa ad esportare Robusta sono il Congo, la Costa D’Avorio, Madagascar e l’Uganda, nella varietà Bugishu.

L’Associazione dei Paesi Produttori di Caffè

Nel 1993 a Brasilia è nata anche l’Associazione dei Paesi Produttori di Caffè (APPC), che raccoglie 28 tra i maggiori produttori di caffè del mondo. L’accordo sottoscritto dai fondatori, ossia quelli che all’epoca coprivano circa l’85% della produzione mondiale di caffè, nacque in risposta al fallimento dell’Accordo Internazionale sul Caffè del 1976 e al prezzo bassissimo raggiunto dal prodotto sul mercato mondiale.
Gli accordi dell’associazione col tempo però sono diventati sempre più deboli; l’Ecuador ha abbandonato l’APPC nel 1998, mentre Messico e Vietnam non ne hanno mai fatto parte. Dal gennaio 2020 le attività dell’APPC risultano sospese.